19.2.18

Esseri invisibili






Sono il tizio che ti ha rubato il cellulare lunedì scorso, sì proprio quel tipo anonimo che avevi di fronte per qualche minuto, alla cassa del discount.
Tu parlavi con un collega mentre battevi i codici con fare automatico, ti ho detto "Buongiorno" e tu "Sacchetto?"; poi hai proseguito a parlare dei fatti tuoi con il tipo che avevi alle spalle.
Mi hai fatto sentire invisibile, ecco perché ti ho volutamente creato un vuoto. Il tuo cellulare ti sarà invisibile, non lo troverai più.
L'ho formattato e donato ad un altro invisibile che chiede composto l'elemosina fuori dal discount.