29.11.17

Netflix: Tutti i contenuti!




Gli abbonati a Netflix aumentano inesorabilmente anche in Italia. Non è il paese dove il servizio è più popolare, ma sempre più appassionati si sono avvicinati a questa App favolosa.
Netflix è un toccasana per tutti noi nerd: amanti dei comics, delle Serie, dei Film fatti bene, degli Anime (ma quelli belli), dei Documentari davvero imperdibili.

Ti ho convinto, o ti eri convinto da solo… ed ora sei un edepto di Netflix! Ma dov’è il catalogo completo? Sono così pochi i contenuti?
Netflix è tutto basato su un algoritmo proprietario, che ti aiuta a trovare quello che vuoi vedere, o quello che ti potrebbe piacere in pochi secondi dall’avvio dell’App. Ecco perché la Homepage ha pochi titoli in evidenza. Ma quello non è tutto il catalogo!
All’interno di Netflix non vi è alcuna maniera rapida per visualizzare un elenco completo di tutte le Serie TV presenti e di tutti i Film. Ma c’è la soluzione!

ALLFLICKS
Per poter conoscere tutti i contenuti presenti su Netflix, ci vengono in aiuto due siti. Entrambi supportati egregiamente da mobile, senza nessun obbligo di registrazione.
Il primo sito è AllFlicks

http://it.allflicks.net/
Immagine 1

Come vedete dall’Home, in altro a sinistra potrete spuntare i contenuti che vi interessano di più (es. Serie TV). Automaticamente verranno caricate tutte le Serie TV presenti su Netflix! Nel momento che scrivo l’articolo sono quasi 600!
Se un titolo vi garba potreste effettuare una ricerca su Netflix è leggere la trama, se continua a piacervi lo aggiungete alla lista (vedi immagine 3 e 4).


NETFLIXLOVERS
Il secondo sito è NetflixLovers (questo link vi porta direttamente alle Novità).

Immagine 2

A differenza del precedente sito, su NetflixLovers troverete gli aggiornamenti in tempo reale, con tanto di data di uscita del singolo contenuto. Anche su questo sito potrete selezionare un tipo di contenuto a scelta tra: Tutti, Film, Serie TV, Documentari.
Altra differenza è che vi viene fatto notare anche quando arriva una stagione nuova di una Serie, cosa che AllFlicks non fa.
Se un titolo vi garba potreste effettuare una ricerca su Netflix è leggere la trama, se continua a piacervi lo aggiungete alla lista (vedi immagine 3 e 4).


Immagine 3
Immagine 4


13.11.17

Asterix






La serie a fumetti di Asterix è assolutamente imperdibile. E' una lettura adatta a tutti: grandi e piccini. Ma anche il lettore più attento avrà pane per i suoi denti...
Difatti, dietro gag ricorrenti e storie a volte semplici, si trovano chiari riferimenti sociali e politici degli anni '60 e '70. Lo scrittore René Goscinny fu abile ad infarcire nelle battute dei doppisensi, senza che la rigida censura dell'epoca comprendesse. Un primo motivo per recuperare Asterix è l'ottima sceneggiatura di Goscinny!







Ma sarebbe ingiusto non attribuire merito al disegnatore Albert Uderzo, il suo tratto è stato al pari della sceneggiatura, l'arma vincente di questa longeva serie. Sono infatti sicuro che anche se non avete letto mai un fumetto di Asterix, non vi sono del tutto nuove le fattezze dei personaggi che popolano questo fumetto franco/belga.
Uderzo prese in parte ispirazione dal disegno del primissimo Walt Elias Disney, specialmente per la resa antropomorfa degli animali. Se osserverete con attenzione le sue tavole, troverete tantissimi particolari: linee cinetiche particolarmente efficaci, minuziosi dettagli paesaggistici e architettonici, un innumerevole varietà di personaggi spesso coesistenti nella stessa tavola.
Quindi, il secondo motivo per recuperare Asterix è il disegno impareggiabile di Uderzo!







Detto ciò, comprenderete bene perché vi consiglio tutti i volumi creati dalla coppia Goscinny/Uderzo: sono i migliori! Qui di seguito vi inserisco l'elenco in ordine di uscita:



























6.11.17

Graphic Novel o Fumetto d'Autore?




Fumetto d’Autore senza alcun dubbio. Ma andiamo con ordine che è meglio…
Magari leggendo questo vecchio editoriale (link) vi siete chiesti se io affermassi che è impossibile apprezzare il Fumetto proveniente da ogni parte del mondo, dal Comics (la mia partenza) al Manga (il mio arrivo?).

In realtà cercavo di affermare che il lettore di fumetti commerciali, poteva riscontrare quelle difficoltà. Anche io le ho provate, perchè sono stato anche io lettore di fumetti usa e getta. Ma tutto cambia quando ci si avvicina al Fumetto quello con la f maiuscola!

Vi racconto una mia esperienza personale per illustrarvi questo. Come buon italiano ho sempre pensato di amare il buon caffè (ma che c’entra?). Confrontandomi con altri: amici, familiari ecc… mi venne fatto notare che se volevo sentire appieno l’aroma del caffè avrei dovuto berlo senza zucchero (ma che c’entra?). E incominciai ad apprezzarlo così. Passò altro tempo e mi vennero fatte notare le varie fragranze e marche e modalità per prepararmi un ottimo caffè a casa. Ed imparai.
Ma che c’entra? Vi siete chiesti. Ora mi è impossibile dire che è buono il caffè di un distributore automatico. Perchè? Perchè ho imparato il codice per identificare un buon caffè. Per il Fumetto è la stessa cosa.

Se inizierete a leggere fumetti di qualità, il fumetto commerciale, serializzato, usa e getta (spero che ci siamo capiti…), avrà un sapore poco invitante, come quel caffè della macchinetta al supermercato.

Le graphic novel sono additate da molti come il fumetto migliore. Ma non sono pienamente d’accordo. A questo link trovate la definizione da Wikipedia.
In breve la graphic novel ha come vantaggio (spesso), di essere una storia autoconclusiva, non serializzata.
Ma a mio modo di vedere non è la serie in sè che è da demonizzare. Infatti esistono graphic novel scadenti come esistono Fumetti in serie scadenti.


FUMETTO D'AUTORE

Il Fumetto d’Autore è tutta un’altra cosa. E’ vero però che ci vuole un minimo di competenza per comprendere se un fumetto è autoriale oppure no.
Sarete senz’altro tutti d’accordo che Frank Miller è un grande Autore di fumetti (lo cito come esempio), la stragrande maggioranza dei suoi fumetti, quelli che tutti amano sono nati serializzati e non come Graphic Novel. Ma sono fumetto d’Autore!
Per farla breve, secondo la mia esperienza, come si fa a giudicare se il titolo che abbiamo davanti è un Fumetto d’Autore? Vi elenco qualche indizio, se ne avrete altri scriveteli nei vostri commenti:

1 L’autore/Sceneggiatore è il medesimo per tutta la storia (o Run)
2 Il disegnatore non cambia per tutta la storia
3 La sceneggiatura è di alto livello
4 I disegni sono il massimo possibile per quel tipo di storia
5 Non ci sono buchi narrativi o incongruenze
6 A termine della lettura vi è rimasto qualcosa dentro di profondo
7 Solitamente la storia è giudicata dagli appassionati, un Fumetto d’Autore (questa era facile…)



1.11.17

Invincible, Anno Uno





I fumetti seriali americani (i comics) che siano Marvel o DC, giusto per citare gli editori più famosi, hanno un grande difetto. Qualsiasi testata dedicata ad un eroe iconico (come Batman o Spider-Man e altri...) soffrono del problema longevità.
Testate che durano più di 50 anni di vita editoriale, con uscite quindicinali, come possono continuare nel tempo ad avere una storia coesa e convincente?





E' impossibile! I lettori di comics, quelli con più esperienza, non seguono un eroe specifico a prescindere. Ma per avere il meglio del meglio seguono e leggono i migliori sceneggiatori/scrittori... dovunque vadano.
Ma esiste una serie supereroistica americana con una storia lunga ma allo stesso tempo coesa? Certo! Ed è Invincible!

Per tutta la sua durata (circa 15 anni di vita editoriale), dal primo all'ultimo numero quindicinale lo sceneggiatore è stato sempre unico. Chi? Robert Kirkman! Se non sapete chi è cliccate su questo link ma con un briciolo di vergogna.

Invincible Anno Uno (numeri da 1 al 22 americani) nell'edizione spillata Saldapress, è un fondamento solido per l'intera serie: possente, granitico e moderno. Recuperatelo, ed iniziate ad amarlo!