15.4.17

Star Wars "Rogue One", un bel Film? Ma anche no!




La riapertura del mio blog, che è avvenuta alla fine dell'anno passato, esordì con la categoria Editoriale. E' una delle etichette più apprezzate da voi lettori, seguita a ruota da Fumetti Consigliati.
Ciò che mi contraddistingue è l'esprimermi senza mezzi termini, evitando inutili e ipocriti paraculismi.

Nel presente editoriale parlerò dello spin-off Rogue One (si va a posizionare appena prima di Episodio 4 della saga stellare).
Come vi avevo già anticipato qui il film fu al centro di una polemica abbastanza importante. Il regista però ha poi più volte affermato che il film è il suo totalmente... è proprio come lo aveva ideato! Ok, ne prendo atto, il mio giudizio va direttamente a lui: Gareth Edwards.

Vi premetto che sono un fan di Star Wars da sempre, non lo sono diventato recentemente con l'uscita di Episodio 7 di J.J. Abrams, come la maggioranza dei recensori sul web!
E sono uno di quelli che ha avuto da ridire sulla scelta a tratti idiota di George Lucas: di girare una trilogia prequel ai pressoché perfetti episodi 4, 5 e 6. Nonostante le lacune e differenze stilistiche in confronto alla trilogia anni '70, Lucas ci raccontò come Anakin Skywalker diventò Darth Vader. Probabilmente sarebbe bastato un solo film per raccontarlo al meglio, evitando personaggi e situazioni (a volte) al limite del ridicolo.

Amo la trilogia più vecchia, quella che i critici cinematografici tutti, all'epoca stroncarono. Ed oggi cercano di rimediare.
Prima di andare avanti c'è da riflettere su un aspetto: Rogue One è stato un successo commerciale ed è stato apprezzato da molti, il motivo?
A chi nei film di SW ricercava l'azione, le blasterate, le virate delle astronavi e pianeti esplosivi, Rogue One è il migliore! Gli effetti speciali sono credibili e verosimili, il movimento delle navi è fluido, come non si era mai visto prima...

Non so voi, ma io in Star Wars cerco altro. Non che mi facciano schifo: l'azione e gli effetti speciali ben orchestrati. Ma l'anima della migliore trilogia di George Lucas era:
- La lotta tra il bene e il male, senza spazi ambigui. O sei buono o sei cattivo (basato su film classici orientali).
- L'approfondimento sul legame parentale nella famiglia Skywalker, e la conseguente empatia che sia creava nei loro confronti.
- L'ironia dosata, funzionale, e mai invasiva.
- La Forza, come se fosse un movimento spirituale e mistico.

Tutti i film di Star Wars hanno questi elementi, compreso Episodio 7 di J.J. Abrams.
"Rogue One" di Gareth Edwards no!


MIO VOTO: 2/5