23.2.17

2017 Fumetto americano in Italia, cosa c'è da migliorare?




Le vendite dei comics è un importante fetta del fatturato per le Fumetterie in Italia. Le Case Editrici (CE) che regolarmente pubblicano fumetti americani sono principalmente: Panini Comics, RW Edizioni (con l'etichetta Lion), Saldapress, Bao Publishing, ecc...
In qualche modo i comics che leggiamo in Italia si differenziano dagli originali americani. Modifiche migliori, altre peggiori.


SPILLATINI

In USA praticamente tutti i fumetti di supereroi vengono stampati in formato spillato (o spillatino). A differenza dell'edizione americana, in Italia si tende a rendere più cicciotto lo spillatino, con più pagine (un vantaggio, sicuramente). Anche rispetto alla qualità della carta per la Cover e per le pagine, di solito, le edizioni italiane sono migliori. Inoltre in USA si tende ad infarcire i comics di pubblicità invasiva, interrompendo di frequente la lettura, davvero fastidioso! In Italia questo fenomeno non esiste.
Ci sarebbe da migliorare nelle edizioni italiane la scelta delle storie comprimarie. Mi spiego meglio facendo un esempio: in USA se si compra lo spillato di "Batman Rebirth", al suo interno troveremo "Batman Rebirth"; in Italia invece, troveremo oltre alle storie di Batman almeno altre due storie di altri eroi. Spesso questo è uno svantaggio. Non sempre le storie comprimarie sono così attinenti e gradite come la principale! E questo è un fenomeno molto diffuso da noi. 

A mio parere sarebbe meglio dedicare tutto lo spillatino all'eroe della testata. E gli eroi minori, dove si pubblicherebbero?


TP

In USA, come avrete compreso, lo spillatino è un formato leggi e getta. Infatti regolarmente tutte le storie poi vengono riproposte in formato TP (volumi brossurati o cartonati), molto più resistenti e pregevoli. Raramente un comics esce direttamente in volume, anche se ultimamente il fenomeno è in crescita.
In Italia non tutto quello che appare in spillato poi viene ristampato in TP. La ristampa in volume di solito viene riservata alle storie che hanno avuto più vendite, o perché sono meritevoli a prescindere. Dato che in Italia è più frequente (rispetto agli USA) che dei comics vengono stampati direttamente in cartonato, non sarebbe forse il caso trattare anche gli eroi minori alla stessa maniera?

Risultato? Il lettore di spillatini sarà felice come una Pasqua (un mio selfie ad inizio post), e magari diverrà un vorace lettore di quella linea editoriale. Il lettore appassionato di qualche eroe minore sarà pienamente soddisfatto, avrà un volumozzo super figo!



P.S.
Con "eroi minori" ho cercato di identificare tutte quelle testate che vivono alle spalle di quella principale (edizioni italiane). Io non penso che esistono categorie tra gli eroi dei comics. 
E' proprio questo trattamento all'italiana che provoca gerarchie tra supereroi, inesistenti in USA. L'unica gerarchia che conta in America sono i dati di vendita dei singoli comics.